Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 14/06/2013 14:54:00
ASL Bergamo è impegnata in una ricerca scientifica specifica
Progetto per la realizzazione di uno studio epidemiologico sullo stato di salute dei residenti in vicinanza dell’Aeroporto di Orio al Serio
7 i comuni coinvolti nel territorio

Il conto alla rovescia è partito, nel periodo di maggior traffico aereo tra giugno e settembre, 400 cittadini di età compresa tra i 45 e i 70 anni che risiedendo nelle vicinanze dell’Aeroporto di Orio al Serio negli ultimi cinque anni, saranno identificati ufficialmente quale campione per eccellenza sul quale verrà realizzato lo Studio Epidemiologico sullo stato di salute dei residenti in vicinanza dell’Aeroporto di Orio al Serio. L’indagine, condotta da ASL Bergamo in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, riguarderà in particolare i residenti della zona con possibile esposizione al rumore e all’inquinamento atmosferico generato dagli aerei e/o dal traffico stradale.
L’obiettivo? valutare tramite questionario e misurazione della pressione arteriosa (PA) la frequenza di ipertensione, insofferenza al rumore (“annoyance”) e disturbi del sonno in relazione con i fattori ambientali tra la popolazione residente in prossimità degli Aeroporto. Infatti, come è già stato dimostrato in una ricerca analoga presso l’aeroporto di Ciampino, una delle modalità con cui l’inquinamento acustico impatta pesantemente ed influisce nella vita quotidiana, è proprio l’aumento di pressione arteriosa (PA). I risultati dello studio forniranno indicazioni per interventi di prevenzione ambientale e sanitaria, inoltre forniranno spunti e spazi per nuovi approfondimenti e divulgazione delle conoscenze scientifiche sull’esposizione a rumore e rischi per la salute. A tal fine, i medici di famiglia del territorio sono stati allertati proprio per sensibilizzare la popolazione di riferimento, gli assistiti selezionati e residenti nei Comuni di Azzano San Paolo, Bagnatica, Bergamo (quartieri di Colognola e Campagnola), Brusaporto, Seriate, Orio al Serio e Grassobbio. Lo studio trasversale della durata di sette mesi, da maggio a novembre 2013, vedrà impegnata la professionalità di 15 infermieri, assistenti sanitari addestrati durante uno specifico corso di formazione a cura dell’Università degli Studi di Milano, per somministrazione di 400 questionari e misurazione pressione arteriosa alla fascia di popolazione scelta quale campione di studio. L’adesione e la disponibilità volontaria dei cittadini selezionati è di grande importanza per la buona riuscita dell’indagine affinché lo studio possa fornire risultati validi e contribuire a informare le autorità circa i problemi presenti nell’area aeroportuale, per questo ci auguriamo una partecipazione la più ampia possibile. La lettura a più livelli delle informazioni, anche ambientali, la relativa valutazione da parte di esperti sarà fondamentale per raccogliere utili informazioni sanitarie: disturbi, patologie, consumo di farmaci sulla popolazione indagata e la misurazione della pressione arteriosa. Ai cittadini verrà richiesto di: rispondere, presso la propria abitazione o presso gli ambulatori dell’Asl, alle domande di un questionario che verrà proposto in modalità di intervista da personale preparato e autorizzato della ASL della Provincia di Bergamo. Le domande del questionario riguarderanno la storia abitativa e le caratteristiche dell’abitazione, la salute e lo stile di vita, la formazione e il lavoro, l’esposizione al rumore e le opinioni in merito per un tempo previsto 45 minuti; Consentire al personale intervistatore di misurare per tre volte la pressione arteriosa con un misuratore automatico durante l’intervista; Il personale incaricato presenterà un questionario, basato su precedenti studi simili di settore. Le domande del questionario saranno volte a raccogliere le informazioni rilevanti ai fini dello studio e non desumibili da altre fonti: l’uso di farmaci, la presenza di disturbi attribuiti al rumore (annoyance, insonnia). Saranno inoltre rilevate variabili utili a fini statistici: dieta, attività lavorative, esposizioni ambientali, il tempo passato nel luogo di residenza e in altri luoghi.
Seguiranno 3 misurazioni della pressione arteriosa, da parte dei tecnici, e 2 auto-misurazioni della pressione arteriosa che il partecipante effettuerà la sera tra le 19 e le 21 prima della cena ed al risveglio prima di colazione con lo speciale strumento di misurazione, lo sfigmomanometro OMRION M6, consegnato e fornito dall’intervistatore proprio per l’occasione.

Lo Studio trasversale
Prima di iniziare le operazioni, saranno fornite tutte le informazioni circa lo studio. La partecipazione sarà assolutamente volontaria e sarà chiesto agli interessati di sottoscrivere il modulo di consenso informato al momento dell’intervista. Tutte le informazioni raccolte saranno trattate con la massima discrezione e riservatezza, secondo le leggi vigenti in materia di tutela della privacy. Arruolato il campione di 400 partecipanti, ai quali sarà inviata una lettera di presentazione della ricerca, agli stessi sarà chiesto di contattare un referente dello studio presso la ASL. Concordata la data della visita domiciliare con intervista i cittadini verranno accompagnati da personale autorizzato, lungo tutto il percorso di ricerca dalla duplice valenza sociale e scientifica. Raccolte le informazioni utili nel funzionale database, il Servizio Epidemiologico ASL Bergamo in collaborazione con Università degli Studi di Milano, analizzerà i dati e le variabili emerse dalla rilevazione.

dott.ssa Sabrina Damasconi

http://aslinforma.youspace.it/

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact