Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 14/06/2013 14:16:00
Prevenzione
La prevenzione del carcinoma della cervice uterina nell’ASL di Bergamo
Secondo la statistica a livello mondiale, è il secondo tumore maligno della donna

Il tumore del collo dell’utero rappresenta un importante problema sanitario: a livello mondiale è il secondo tumore maligno della donna, con circa 500.000 nuovi casi stimati nel 2002, l’80% dei quali nei Paesi in via di sviluppo.
In Italia, i dati dei registri nazionali tumori relativi agli anni 1998-2002 mostrano che ogni anno sono stati diagnosticati 3.500 nuovi casi di tumore del collo dell’utero (pari a una stima annuale di 10 casi ogni 100.000 donne) e 1.000 sono i decessi per questa patologia.
Nel corso della vita di una donna, il rischio di avere una diagnosi di tumore del collo dell’utero è del 6,2 per mille (1 caso ogni 163 donne), mentre il rischio di morire è di 0,8 per mille.
In accordo con le linee guida internazionali, in Italia il pap-test è raccomandato ogni tre anni, per le donne di età compresa tra 25 e 64 anni.

Campagna di sensibilizzazione del pap test di prevenzione

Da ottobre 2011 l’ASL della provincia di Bergamo, in collaborazione con le Strutture Sanitarie della provincia, ha avviato una campagna di sensibilizzazione per la diagnosi precoce del tumore del collo dell’utero.
Nel 2011 in provincia di Bergamo le donne di età 25-64 anni, residenti erano 301.692* (*dati ISTAT 2010) e secondo le banche dati sanitarie risultava che 36% aveva eseguito un pap test negli ultimi 5 anni e che il 61% non risulta aver fatto un pap test a carico del Sistema Sanitario Regionale negli ultimi 5 anni (2006-2010).
Proprio le donne, che non avevano effettuato l’esame di screening, erano da considerarsi più esposte al rischio di sviluppare la malattia ed a queste l’ASL di Bergamo si è rivolta con una lettera informativa personalizzata, in cui erano riportate tutte le informazioni su dove e come prenotare il pap test.
Dopo oltre un anno dall’avvio della campagna di sensibilizzazione del pap test di prevenzione da parte dell’ASL, la rilevazione dei dati locali al 31 dicembre 2012 indica che il 33,7% (103.041) delle 305.474 donne residenti** (**dati ISTAT 2011) non hanno eseguito un pap test a carico del SSR negli ultimi 5 anni e 43.352 donne hanno effettuato l’esame in un periodo compreso tra i 3 ed i 5 anni.

Dai dati (vedi tabella) si evince come le donne bergamasche abbiano risposto positivamente all’offerta attiva di prevenzione secondaria per il tumore del collo dell’utero organizzata dall’ASL in collaborazione con le Strutture Sanitarie locali.

Percorso diagnostico terapeutico dei tumori della cervice uterina

Nell’aprile del 2012 si e’ costituito il Tavolo Tecnico Interaziendale Multidisciplinare per la patologia cervico-vaginale oncologica, di cui l’ASL di Bergamo e’ stata promotrice, che ha visto la collaborazione tra gli Operatori, coinvolti nel percorso diagnostico–terapeutico dei tumori della cevice uterina, appartenenti all’Asl ed alle Strutture Sanitarie della Provincia di Bergamo. L’obiettivo finale di questo Tavolo Tecnico e’ stata la definizione di un protocollo diagnostico-terapeutico per il I ed il II livello della prevenzione del carcinoma della cervice uterina, con lo scopo di garantire un percorso condiviso in tutta la Provincia di Bergamo, nella gestione di pap test anomalo, supportato dalle piu’ recenti evidenze scientifiche e rispettoso dei criteri di appropriatezza.

Da numerosi studi epidemiologici emerge che Il tumore del collo dell’utero riconosce come causa necessaria, ma non sufficiente, la persistenza dell’infezione da papillomavirus (HPV). Esistono diversi cofattori associati allo sviluppo di questa forma tumorale come il fumo di sigaretta, l’eta’, l’elevato numero di gravidanze,la presenza di altre infezioni sessualmente trasmesse, una condizione di immunodeficienza, l’impiego di contraccettivi orali ed il mancato utilizzo di contraccettivi di barriera. Al fine di aumentare le conoscenze sulle infezioni e patologie HPV correlate, l’ASL di Bergamo ha organizzato il Convegno “Dall'infezione HPV alla gestione del pap test anomalo e delle patologie HPV correlate” , che si svolgera’ in due edizioni l’8 giugno ed il 9 novembre 2013 presso la Sede dell’ASL, rivolto ai professionisti,che, in prima persona, sono coinvolti nelle attivita’ di informazione,prevenzione, diagnosi e cura del tumore della cervice uterina. .


Dr.ssa Tessandri Laura - Centro Screening Oncologici Dipartimento di Prevenzione Medico ASL Bergamo
Dr.ssa Fiorenza Cartellà - Coordinatore Ostetrico – Ginecologo dei Consultori ASL Bergamo

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact