Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 15/05/2013 16:00:00
Prevenzione a destinata alla popolazione tra i 50-59 anni
Prende avvio il “Progetto sperimentale screening cardiovascolare”
Da maggio la sperimentazione nel Distretto dell'Isola Bergamasca

Dal 2013 l’ASL di Bergamo attiva, in via sperimentale, nel Distretto dell’Isola Bergamasca un programma di screening per le malattie cardiovascolari in collaborazione con i Medici di Assistenza Primaria.
Si tratta di un intervento di sanità pubblica, di prevenzione primaria, che si pone l’obiettivo principale di eliminare o ridurre i fattori comportamentali che aumentano il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, nella popolazione di 50-59 anni.
Si intende intercettare la popolazione a rischio, in presenza o meno di condizioni predisponenti (età, iperglicemia, ipertensione), prima che la malattia si manifesti, migliorandone la qualità di vita e riducendo nel tempo i nuovi di casi di malattia.
Un ulteriore importante obiettivo del progetto è la promozione della salute: aumentando le conoscenze e la percezione del rischio da parte degli assistiti e rinforzando le motivazioni perché essi scelgano di adottare stili di vita sani.
Il progetto sarà avviato dal mese di maggio 2013 ed interesserà i residenti nel Distretto dell'Isola Bergamasca, sede di sperimentazione di questa attività di prevenzione primaria.
L'ASL contatterà con una lettera personalizzata le persone, che non hanno avuto alcun accesso a percorsi diagnostici per malattie cronico degenerative e che non hanno ricevuto alcuna valutazione del rischio cardiovascolare da parte dei propri Medici di Assistenza Primaria.
La lettera reca informazioni relative al progetto ed alle modalità di contatto con le sedi dell'ASL in cui ci si deve recare su appuntamento concordato con il personale sanitario in orario favorevole alle esigenze lavorative degli assistiti (sono previsti accessi dalle 17,30 alle 18,30 nei giorni feriali).
Gli assistiti presso gli ambulatori di Ponte San Pietro, Bonate Sotto e Calusco d'Adda saranno accolti da personale sanitario dell’ASL per essere sottoposti alle seguenti valutazioni: dosaggio glicemia, rilievo di peso corporeo, altezza, pressione arteriosa, circonferenza addome. Sarà, inoltre, somministrato un questionario per indagare i comportamenti o le abitudini (fumo di sigaretta, dieta non equilibrata, sedentarietà). Tutte queste informazioni consentiranno una stima del rischio cardiovascolare individuale, in base a parametri standardizzati di riferimento.
Qualora si evidenziassero delle situazioni a rischio, sarà consegnato del materiale informativo sulle iniziative offerte dall'ASL, per modificare lo stile di vita: corsi nutrizionali, “gruppi cammino”, corsi per smettere di fumare, percorsi di disassuefazione a dipendenze (alcool).
I Medici di Assistenza Primaria riceveranno copia delle relazioni, consegnate agli assistiti, per la presa in carico ed eventuale intervento di approfondimento diagnostico ed avvio al trattamento terapeutico.

D.ssa Laura Tessandri
Servizio Medicina Preventiva di Comunità - Centro Screening ASL Bergamo

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact