Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 13/11/2012 12:24:00
La prevenzione parte da Casa...
L’Asl ti segue anche a Casa con il progetto Casa Sicura
Sicurezza domestica: prevenzione da intossicazione da monossido di carbonio

Dal 15 ottobre u.s. è possibile riaccendere il riscaldamento nelle case. A tal proposito l’Asl di Bergamo si è già attivata elaborando un progetto di comunicazione ed informazione denominato “Casa Sicura”, con l’obiettivo di diffondere e sensibilizzare, soprattutto i cittadini stranieri e gli anziani o persone che vivono sole, alla prevenzione degli incidenti domestici dovuti proprio alla negligenza nell’utilizzo degli impianti di tipo termico. Visto il periodo autunnale, il Servizio di Sanità Pubblica del dipartimento di Prevenzione Medico dell’ASL, ha promosso una campagna di informazione specifica, confezionando schede informative e brochure specifiche, disponibili anche in lingue straniere, per le varie tipologie di impianti sia elettrici sia termici che, se in cattivo stato o utilizzati impropriamente, possono provocare incidenti domestici anche gravi. L’Asl intende contribuire alla divulgazione di una informazione precisa volta ad un corretto e facile utilizzo degli impianti, contribuendo a ridurre gli incidenti domestici e le segnalazioni di inconvenienti igienici. Proprio per cercare di divulgare capillarmente le notizie utili, è iniziata una sinergica collaborazione con i comuni, ai quali è stata già inviata con congruo anticipo, tutta la documentazione, disponibile in versione multimediale e multilingue anche sul sito internet ASL in : http://www.asl.bergamo.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=3482 .
Tra i maggiori pericoli domestici, le intossicazioni da monossido di carbonio ricoprono un ruolo principale, questo dato allarmistico purtroppo già noto alla cronaca regionale. Infatti il monossido di carbonio (individuato in chimica con il simbolo CO) è un gas incolore, inodore, invisibile e non irritante. Un pericolo “silenzioso” che può avere gravi conseguenze sulla salute. Il gas, se si diffonde nell’aria dell’abitazione ed inspirato dagli abitanti, può causare dapprima lieve emicrania, stanchezza, spossatezza, nausea, tachicardia ma può portare a convulsioni, e se raggiunge alte concentrazioni nell’ambiente chiuso, può condurre alla morte.
Quali sono le cause che possono provocare situazioni di pericolo in ambito domestico?
La carenza o la totale mancanza di ricambio d’aria nei locali dove sono installati apparecchi a fiamma libera; la presenza di difetti degli apparecchi e relativa mancanza di manutenzione; l’utilizzo di bracieri e barbeque all’interno dei locali;
Come proteggersi prevenendo rischi mortali?
Non risparmiare sulla sicurezza ripiegando in un superficiale fai da te. L’installazione, revisione e manutenzione degli impianti termici devono essere eseguiti solo da tecnici, ossia personale specializzato ed abilitato al rilascio di apposite certificazioni, inoltre per le caldaie effettua legale rendicontazione su apposito libretto.
Ci sono poi utili accorgimenti da seguire, ai fini della prevenzione.
Tra questi: verificare che nel piano cottura sia presente in dispositivo di sicurezza per assenza fiamma; accertarsi che in cucina sia presente un spazio di ventilazione, per l’areazione dell’ambiente, che non deve essere mai ostruito; conservare i certificati di installazione per tutti gli apparecchi che possiedono un sistema di scarico (canale da fumo e canna fumaria).
 

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare le pratiche guide informative riguardo la prevenzione degli incendi, la conduzione igienica dell’abitazione (ricambio d’aria), lo smaltimento dei rifiuti e la conservazione dei cibi al seguente pagina internet: http://www.asl.bergamo.it

Sabrina Damasconi


Fonte: ASL di Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact