Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 26/03/2012 15:56:00
Cure termali: vivamente consigliate
L’oasi delle Terme: tra vapori balsamici e risveglio al profumo di primavera.
Le proprietà termali e benefiche a carico del S.S.N.
I servizi di cura termale più gettonati sono le sedute inalatorie, le sedute mirate per sordità rinogena ed infine i bagni terapeutici con fanghi
***

Cosa sono le cure termali? In cosa consistono? Tutti ne possono usufruirne? Le cure termali sono dei trattamenti che utilizzano i benefici effetti della acque sorgive per migliorare la salute tramite cure naturali.
Il metodo viene definito crenoterapia (dal greco crené – sorgente) e si divide in due tipologie: interna ed esterna. La crenoterapia interna avviene attraverso l’assunzione dell’acqua minerale termale ed aerosol mentre la più nota crenoterapia esterna, utilizza la balneoterapia, i fanghi, irrigazioni e le grotte.

In Italia, i trattamenti termali curativi sono dispensati dal Servizio Sanitario. Per fruirne è necessario essere in possesso di prescrizione rilasciata da un medico di medicina generale, da un pediatra di libera scelta o da uno specialista in una delle branche attinenti alle patologie curabili e operante in una struttura dotata di ricettario regionale.
Nel triennio 2008-2010 il numero delle prestazioni termali è cresciuto considerevolmente, da 12.926 a 13.069 regitrando un trend in crescita di ben 143 utenti con un totale complessivo di spesa sanitaria pari ad € 5.498.570,29.
Dati alla mano, le tipologie di servizi di cura termale più gettonati sono le sedute inalatorie ben n. 8.006 cicli di terarpie solo nel 2010, cui seguono n. 2.196 cicli di sedute mirate per sordità rinogena e, sempre nel 2010, n. 1.109 bagni terapeutici con fanghi.
Dalla fotografia statistica emerge che dal 2008 al 2010, è rimasta costante la preferenza degli assistiti dell’Asl di Bergamo nell’usufruire delle prestazioni termali nel trimestre tra settembre a novembre. L’apice del numero di prestazioni, erogate nei servizi presenti sul territorio di competenza dell’Asl di Bergamo, ricorre nel mese di ottobre.
Gli interessati possono accedere agli stabilimenti termali, usufruendo per ciascun anno solare di un solo ciclo di cura (12 sedute) a carico del Servizio Sanitario Nazionale (con partecipazione alla spesa sanitaria nazionale versando un ticket o una quota fissa), per una delle patologie indicate nel D.M. 15/12/94. Uniche eccezioni le terapie inalatorie, in cui sono posti a carico del Servizio Sanitario Nazionale i costi relativi a due tipologie di cure convenzionate (quindi 24 cure inalatorie ad es. : 12 inalazioni + 12 aerosol) e nel caso degli invalidi di guerra e di servizio, del lavoro, ciechi, sordomuti e invalidi civili che nel corso dello stesso anno legale (1° gennaio - 31 dicembre) possono fruire di un secondo ciclo di cure correlato alla patologia invalidante.
La terapia termale può condurre a risultati clinicamente evidenti già al termine del ciclo terapeutico, anche se gli effetti di maggior rilevanza si evidenziano a distanza di tempo e non è alternativa né sostitutiva al trattamento farmacologico ma può esservi impiegata in associazione o integrazione per il conseguimento di risultati terapeutici ottimali. 
 
Le acque termali sono ricche di molteplici principi attivi; a seconda della loro combinazione e tipologia qualitativa sono riconosciuti differenti ed efficaci effetti a vantaggio del benessere psicofisico. 
In generale, comunque le acque termali, sono state riconosciute per le loro proprietà salutari ed utilizzate nella cura delle diverse patologie; particolari effetti benefici si riscontrano attraverso le cure inalatorie per liberare le mucose bronchiali.

 

Sabrina Damasconi




 

Fonte: Asl di Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact