Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 08/10/2012 12:51:00
Dieta equilibrata nella mense scolastiche
Mense scolastiche? Attivano “la memoria del gusto”
L’Asl rassicura le mamme: “tranquille la dieta è approvata dai nostri esperti”

All’inizio dell’anno formativo, riaprono anche le mense scolastiche. Negli ultimi 10 anni, il numero di mense scolastiche, dagli asili nido alle scuole superiori nella provincia è incrementato notevolmente passando da 444 mense censite del 2001 (45000 pasti al giorno) alle 920 ( circa 70000 pasti al giorno) dell’anno scolastico 2011-2012. L’aumento ha interessato particolarmente gli asili nido e le scuole primarie ( elementari).
Chi decide quali sono i menù per le scuole?
Per tutte le forme di somministrazione di alimenti, esiste l’obbligo di fornire pasti igienicamente sicuri e nutrizionalmente adeguati per la tipologia di utenti. Nella provincia di Bergamo è l’Area Igiene degli Alimenti e della Sicurezza Nutrizionale del Dipartimento di Prevenzione Medico dell’Asl, che elabora menù per la ristorazione scolastica. Seguendo le indicazioni fornite dall’ASL (manuale e tabella dietetica reperibile al seguente indirizzo www.asl.bergamo.it ) le scuole, i centri cottura e le commissioni mensa, in collaborazione, se lo ritengono opportuno propongono modifiche che permettono di variare i menù, senza intaccarne la validità nutrizionale. L’alimentazione a scuola, prevede che frutta e verdura siano presenti ad ogni pasto e che ogni settimana vengano presentati carne, pesce, formaggio, legumi e cereali per consentire un’alimentazione varia, elemento cardine dell’alimentazione che protegge.
Una scuola può decidere anche di elaborare autonomamente una sua tabella dietetica che, prima della sua applicazione, verrà poi valutata e approvata dall’ASL.
Il pasto che è offerto nella refezione scolastica, oltre a rispondere ad un bisogno nutritivo che va soddisfatto per esigenze di crescita, rappresenta anche un momento educativo importante, sia abituare il bambino alla varietà degli alimenti sia alla corretta rotazione e frequenza settimanale.
La tabella dietetica, è uno strumento di conoscenza e di verifica che deve essere a disposizione anche a casa del bambino, in modo da permettere al genitore di effettuare scelte per la cena correttamente integrate con il pranzo.
E se un bambino non può mangiare un alimento?
Quando un bambino, per motivi di salute ( allergie, diabete, celiachia etc), non può mangiare alcuni alimenti, su presentazione di certificazione medica, il servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’ A.S.L., interviene con correzioni adeguate del menù in vigore presso le scuole proponendo diete speciali.
Il genitore a chi deve rivolgersi per ricevere ulteriori informazioni ?
Gli operatori del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, sono disponibili per rispondere alle varie richieste e per promuovere momenti d’incontro con i genitori delle singole scuole.
Il pasto a scuola rappresenta solo uno dei 5 momenti alimentari della giornata: colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena. A tal fine, ai genitori, sono forniti tutti i consigli per una giornata alimentare che integri in modo equilibrato il pasto a scuola.

Chi frequenta le ristorazioni scolastiche, sa che uno dei problemi più evidenti è rappresentato dagli scarti, soprattutto di frutta e verdura ma anche di pesce e legumi. Alimenti da sempre poco graditi ma che non possono mancare, in un’alimentazione che si possa definire salutare.
La scuola, è un ambiente in cui il bambino affronta molteplici esperienze, sia con l’aiuto di personale adeguatamente preparato sia confrontandosi con i suoi coetanei.
Durante la ristorazione scolastica, il bambino è stimolato ad assaggiare ciò che gli viene proposto. Attraverso un lavoro paziente delle insegnanti, il bambino può scoprire nuovi sapori, odori e colori, tutti elementi importanti per creare la memoria del gusto, riconosciuta come elemento importante, per mantenere nel tempo la varietà nell’alimentazione quotidiana.
Per superare le situazioni più critiche, sono stati organizzati percorsi di educazione alimentare in collaborazione tra ASL ed istituti scolastici che hanno riscosso un notevole successo soprattutto con i bambini più piccoli. Per informazioni consultare la sezione promozione alla salute del sito www.asl.bergamo.it .

Bruno Pesenti e Lucia Antonioli

Fonte: ASL di Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact