Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 25/05/2015 14:49:00
Sicurezza e salute in agricoltura

Il panorama agricolo bergamasco è composto, principalmente, da aziende di dimensioni ridotte o ridottissime e a prevalente conduzione familiare. Tale conformazione strutturale necessita comunque di un buon livello di meccanizzazione, anche se talvolta si riscontra un parco macchine vetusto e troppo spesso non rispondente ad elementari requisiti di sicurezza (protezione contro il rischio di ribaltamento del mezzo, organi in movimento accessibili, ecc…). Conseguenza immediata è il frequente accadimento di infortuni sul lavoro.
Proprio per questo motivo il piano dei controlli provinciale dell’ASL di Bergamo è prevalentemente orientato alla sicurezza delle macchine agricole anche se, da tempo, questa particolare attenzione alla sicurezza delle macchine si è accompagnata all’osservazione di altri aspetti di pericolare interesse per la tutela della salute e della sicurezza degli addetti al settore quali quelli legati alla zootecnia, al rischio biologico, al rischio chimico (soprattutto da prodotti fitosanitari), al rumore ed alle vibrazioni trasmesse dalle macchine in uso al corpo. Il contrasto agli infortuni ed alle patologie correlate al lavoro viene perseguito non solo attraverso gli strumenti del controllo ma anche tramite attività di promozione e sostegno alle aziende del settore. L’azione di promozione viene attuata attraverso campagne informative, convegni, pubblicazioni e corsi realizzati con il forte coinvolgimento di altri soggetti della pubblica amministrazione e dei destinatari delle attività stesse (agricoltori, costruttori e commercianti di macchine agricole, ...).
Tra le principali attività promosse da questa ASL si ricorda:
la diffusione dell’attività di controllo e vigilanza nelle aziende agricole (da parte di tecnici della prevenzione, medici del lavoro e personale sanitario non medico);
azioni per lo sviluppo del sistema comunicativo per la prevenzione in agricoltura (convegni, stand presso la fiera di S. Alessandro, azioni volte al coinvolgimento delle organizzazioni datoriali e sindacali di settore, ecc…);
azioni di formazione/informazione ed indirizzo tecnico.
Un particolare intervento che si sta dimostrando di grande efficacia consiste nel controllo del commercio delle macchine sia usate che nuove, accompagnato da una campagna di promozione rivolta a costruttori, venditori, riparatori di macchine agricole (in collaborazione con la Sede di Bergamo della Regione Lombardia).
Se è vero che in linea generale le macchine sono la prima causa di infortunio in agricoltura, è altrettanto vero che laddove l’allevamento, in particolare di grandi animali –soprattutto bovini- è una componente importante dell’economia agricola, una parte assai rilevante degli infortuni è legata direttamente o indirettamente a tale attività. Si tratta di eventi, talvolta molto gravi o addirittura mortali, fortemente condizionati dalle modalità di allevamento e di mungitura, dalle strutture edilizie, dalle modalità di stoccaggio e movimentazione rotoballe, dalle modalità di preparazione dei mangimi.
Fra le attività preventive promosse dalla nostra Azienda possiamo ricordare gli specifici percorsi formativi con nozioni di base sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, delle attrezzature, dei macchinari e delle sostanze utilizzate, oltre che sulla prevenzione delle malattie professionali, rivolti agli studenti degli istituti tecnici agrari della provincia, nella prospettiva di formare futuri lavoratori e preposti aziendali. Dall’anno scolastico 2005 ad oggi sono stati formati alla sicurezza più di 700 studenti che, entrando nel mercato del lavoro del nostro territorio, hanno portato una ventata di attenzione e sensibilità alla sicurezza ed alla prevenzione.
Nella realizzazione di questi corsi, ai docenti dell’ASL da alcuni anni si sono affiancati anche alcuni insegnanti interni delle scuole, realizzando un’integrazione davvero efficace e lungimirante, nella direzione indicata dalla legislazione attuale che prevede il graduale inserimento della disciplina “Sicurezza sul lavoro” nei programmi scolastici.

a cura del Dipartimento di Prevenzione Medico ASL Bergamo

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact