Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 12/01/2015 15:49:00
Nell’ambito del programma GUADAGNARE SALUTE del Ministero della salute
Il progetto Minisal

Nell’ambito del programma GUADAGNARE SALUTE del Ministero della salute, iniziato nel 2009, sono state intraprese numerose iniziative di promozione della salute della popolazione fra cui quella di ridurre il consumo di sale nella alimentazione degli italiani, attraverso una riduzione progressiva del sale nella preparazione del pane. A questo scopo è stato firmato un accordo con le Associazioni dei panificatori e con l’industria.
Nel 2012 il Progetto MINISAL-GIRCSI, attraverso l’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare/Health Examination Survey, ha permesso di ottenere una valutazione del consumo di sodio, potassio e iodio in un campione rappresentativo di popolazione adulta stratificato per età, sesso e regione di residenza. Dei soggetti partecipanti all’indagine sono stati raccolti, attraverso un questionario, dati demografici, antropometrici e nutrizionali nonché informazioni sulle abitudini al consumo di sale; gli stessi inoltre sono stati sottoposti ad esami strumentali per la valutazione dello stato di salute. Nell’ambito dei vari esami, sono state raccolte le urine delle 24 ore per la valutazione della eliminazione di sodio, potassio, iodio e creatinina, indicatori validati del consumo di sale alimentare, del consumo di frutta e verdura e dell’introito di iodio. Nell’ambito del programma MINISAL è stata anche eseguita la valutazione del contenuto di sale in un numero rappresentativo di campioni di pane prelevati in esercizi commerciali di 12 regioni italiane.
Dati preliminari del programma MINISAL indicano che il consumo medio di sale pro capite degli Italiani, sia adulti che giovani, è tra i più alti nei Paesi europei (11 g negli uomini e 8 g nelle donne) ed è rimasto sostanzialmente invariato rispetto alle stime, peraltro parcellari ed imprecise, fornite da precedenti osservazioni. Questi sono i motivi che spingono a dedicare un ampio spazio della salute pubblica verso le malattie cerebro e cardiovascolari e la loro prevenzione. In questa ottica è stato riattivato l’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare.
Obiettivo di questo programma è quello di monitorare con le stesse metodologie utilizzate nell’ambito del programma MINISAL-GIRCSI il consumo medio di sodio, potassio e iodio e il contenuto di sale del pane su base regionale a distanza di 3 anni dalla firma del protocollo d’intesa tra il Ministero della Salute e le associazioni dei panificatori allo scopo di valutarne gli effetti sullo stato di salute della popolazione generale adulta.
L’ASL di Bergamo è stata invitata a partecipare allo studio, anche in virtù della grande adesione dei panificatori bergamaschi al protocollo del programma “meno sale nel pane”.
Lo studio è stato condotto nel Comune di Seriate dal quale ha ottenuto il patrocinio. Sul territorio di Seriate vi sono 4 panificatori che hanno aderito alla campagna regionale “Meno sale nel pane” ed un grande supermercato.
Nel mese di maggio 2014 è’ stato estratto un campione di cittadini residenti nel Comune di Seriate, di età compresa tra i 35 ed i 74 anni; ad essi è stato spedito un invito a presentarsi presso gli ambulatori del Distretto di Seriate per eseguire gratuitamente alcuni accertamenti previsti dal protocollo dello studio.
Tre funzionari dell’Istituto Superiore di Sanità, coadiuvati da operatori del Dipartimento di Prevenzione e del Distretto di Seriate, hanno effettuato gli esami previsti dal protocollo ( Elettrocardiogramma, spirometria, densitometria ossea, rilevazione della Pressione arteriosa, misurazione di peso, altezza, circonferenza addominale, raccolta delle urine delle 24 ore per la valutazione del contenuto di sodio, potassio, iodio e creatinina urinaria).
Ad ogni partecipante allo studio sono stati consegnati i referti personali.
Sono stati inoltre effettuati dei campioni di pane nei negozi del Comune di Seriate che hanno partecipato al progetto, per una valutazione del contenuto di sale.
E’ importante monitorare se l’intervento posto in essere grazie alla collaborazione con i panificatori abbia portato i risultati attesi, in termini di miglioramento dello stato di salute generale dei cittadini che hanno, a volte inconsapevolmente, consumato il pane preparato con meno sale. Per una restituzione dei risultati di questo studio ci sarà un incontro con i funzionari dell’istituto Superiore di Sanità (ente titolare di questa attività di screening su tutto il territorio nazionale) che si terrà il giorno 16 gennaio dalle ore 14 alle ore 16 presso la Sala Lombardia dell’ASL in Via Gallicciolli 4 a Bergamo.

Riferimenti ASL:
Servizio Medicina Preventiva di Comunità - Dipartimento di Prevenzione Via Borgo Palazzo, 130 Bergamo
Dr.ssa Giuliana Rocca          grocca@asl.bergamo.it
ASV Alessandra Maffioletti    amaffioletti@asl.bergamo.it
ASV Lucia Fontana                 lfontana@asl.bergamo.it

 

 

Dr.ssa Giuliana Rocca - Responsabile Servizio Medicina Preventiva di Comunità del Dipartimento di Prevenzione Medico ASL Bergamo


 

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact