Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 17/06/2014 16:39:00
Progetto Internazionale Iride
Nel dipartimento di Prevenzione Medico si conclude con successo la fase I del Progetto Internazionale IRIDE

  Il 6 giugno 2014 si è tenuto presso la ASL di Bergamo il Laboratorio internazionale ALASS “La sicurezza dei pazienti/utenti in ospedale e oltre i suoi confini: potenzialità dell’assistenza territoriale”. Patrocinata dall’Associazione Latina per l’Analisi dei Sistemi Sanitari (www.alass.org), l’iniziativa fa parte del progetto internazionale IRIDE, Italia-Romania-Repubblica Moldova In Rete: Imparando Dagli Errori verso una cultura della sicurezza dei pazienti/utenti. Il progetto è stato proposto dal Dipartimento di Prevenzione Medico e fortemente sostenuto dall’alta direzione aziendale. La sua finalità è lo sviluppo di una cultura della sicurezza attraverso la sperimentazione di strumenti moderni di identificazione e analisi del rischio per i pazienti/utenti, riconosciuti per la loro efficacia a livello internazionale. Gli altri partner del progetto sono il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Biella e alcuni ospedali e università di medicina e farmacia dei due Paesi dell’Est dell’Europa.

Al Laboratorio hanno partecipato 5 relatori di Bergamo, 2 di Biella, 2 della Rep. Moldova e 1 della Romania. Durante la prima parte, sono stati condivisi e interpretati i risultati preliminari della Fase I del progetto IRIDE. Questa Fase consisteva nella misurazione della cultura della sicurezza esistente in ciascuna struttura (2 dipartimenti di prevenzione, 3 ospedali rumeni e 2 ospedali moldavi). Lo strumento utilizzato è il Hospital Survey of Patient Safety Culture della Agency for Healthcare Research and Quality (AHRQ) degli USA. Il questionario misura 12 dimensioni della sicurezza: 10 si riferiscono appunto alla cultura della sicurezza e 2 alla sicurezza più in generale.

Il tasso di risposta al questionario è stato buono, compreso tra il 71% (Italia) e il 93% (Rep Moldova) ed è emerso che gli ospedali dell’Est hanno un maggior numero di “dimensioni” della cultura della sicurezza sviluppate rispetto ai Dipartimenti di Prevenzione italiani. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che l’alta intensità delle cure erogate in ospedale predispone ad una maggiore sensibilizzazione degli operatori al tema rispetto al settore della prevenzione, dove sono più frequenti le non-conformità che non gli incidenti, e dove i danni fisici alla persona (quando qualcosa va storto) sono più rari rispetto a quelli economico-patrimoniali o di altra natura. L’analisi psicometrica della versione italiana del questionario americano ha dato ottimi risultati, mentre la validazione psicometrica della versione rumena necessiterebbe di un ulteriore aumento del campione. Il Dipartimento di Prevenzione Medico di Bergamo ritiene comunque molto utile diffondere il questionario anche in altri dipartimenti di prevenzione lombardi, per evitare l’auto-referenzialità e migliorarsi continuamente. Il questionario sarà proposto all’ASL di Milano 1 e 2, Monza e Brianza, Brescia e Mantova.

Nella seconda parte del Laboratorio, sono state condivise con i partecipanti alcune best practices sulla sicurezza del paziente/utente dell’ASL di Bergamo, con focus sul Servizio Farmaceutico e il SerT, di grande interesse soprattutto per il partner di Biella.

La Fase II del Progetto IRIDE verte sulla sperimentazione del sistema Incident Reporting negli ospedali dei Paesi dell’Est e sulla sua revisione nel Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Bergamo. La revisione è necessaria per incrementare il numero delle segnalazioni che potrebbero aiutare tutti gli operatori ad imparare da errori, eventi, incidenti accaduti o evitati. Questa fase continuerà anche nel 2014.


Dott.ssa Carmen Tereanu – Dirigente Medico del Dipartimento di Prevenzione ASL Bergamo e Responsabile del progetto internazionale IRIDE
e Dott. Bruno Pesenti - Direttore Dipartimento di Prevenzione Medico ASL Bergamo

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact