Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 12/03/2014 16:49:00
ASL Bergamo ti tiene d’occhio
Okkio alla salute
Il progetto volto alla salvaguardia delle abitudini alimentari e dell’attività fisica dei bambini tra i 6-10 anni

La letteratura medica insegna che sovrappeso ed obesità sono fattori di rischio per l’insorgenza di patologie cronico-degenerative. Queste, oggi, rappresentano tra le altre le principali sfide per la sanità pubblica.
L’obesità e il sovrappeso, in età infantile, hanno delle implicazioni dirette sulla salute dei bambini che, tratteggiando fattori di rischio, potrebbero comportare lo sviluppo di gravi patologie in età adulta.
Per meglio comprendere la dimensione del fenomeno e i comportamenti associati nei bambini italiani, a partire dal 2007, il Ministero della Salute ha promosso e finanziato lo sviluppo nel tempo di “Okkio alla SALUTE”: progetto volto alla salvaguardia delle abitudini alimentari e dell’attività fisica dei bambini tra i 6-10 anni.
Attraverso i dati raccolti dai questionari sulle abitudini alimentari, le attività scolastiche favorenti la sana nutrizione, l’attività fisica ed informazioni su peso e altezza dei bambini delle classi terze delle scuole primarie, il progetto si candida a strumento per orientare la realizzazione d’iniziative utili ed efficaci per migliorare le condizioni di vita e salute dei bimbi.
Dal 2008 al 2012 sono state effettuate tre raccolte dati a livello nazionale, ognuna delle quali ha coinvolto oltre 40.000 bambini e genitori, per un totale di oltre 2000 scuole.
Asl Bergamo, nel 2012, ha avviato una rilevazione che ha coinvolto 30 classi terze delle scuole primarie: complessivamente circa 543 bambini con le rispettive famiglie.
L’indagine ha evidenziato, nei bambini bergamaschi, un indice di frequenza al sovrappeso del 17,7% contro il 22,2% a livello nazionale, mentre il 5,4% a rischio obesità rispetto al dato nazionale del 10,6%. Anche se i valori registrati da Asl Bergamo, in linea con quelli regionali, appaiono inferiori alla media nazionale, il confronto con i dati di riferimento internazionali mostra una prevalenza di circa il 18% dei bambini in sovrappeso, rispetto al parametro di riferimento dell’11%.
La rilevazione disegna un quadro scoraggiante: il 7% dei bambini salta la prima colazione, il 36,3% fa una colazione non adeguata (sbilanciata in termini di carboidrati e proteine), il 55,7% fa una merenda di metà mattina abbondante mentre il 7,4% dei genitori dichiara che i propri figli consumano quotidianamente frutta e verdura anche se il 45,9% preferisce abitualmente bevande zuccherate e/o gassate.
Quindi bambini più magri, ma con abitudini alimentari scorrette.
E l’attività fisica? Solo il 14% dei bambini pratica un livello di attività fisica raccomandato per l’età, mentre il 3,8% dei bambini è fisicamente inattivo rispetto il 16% del risultato regionale ed il 17/% nazionale, ciò fa presupporre la predilezione verso la diffusa sostitutiva occupazione con videogiochi o tv.
Infine, molti genitori di bambini sovrappeso/obesi sembrano sottovalutare la quantità di cibo assunta dai propri figli, ma sottostimare l’accrescimento di peso non contribuisce alla costruzione di abitudini alimentari corrette. A tal fine è determinante il coinvolgimento dell’ambiente famigliare nella promozione di stili di vita sani che facilitano il raggiungimento di un duplice obiettivo: favorire l’acquisizione di conoscenze su aspetti pro-salute dei figli ed agevolarne il riconoscimento del reale peso corporeo.
Per maggiori informazioni consultare il sito web Asl Bergamo www.asl.bergamo.it  - Okkio alla Salute che contiene il report dati con dettagli dell’indagine.

 

Dott.ssa Sabrina Damasconi - Ufficio Stampa ASL Bergamo e Direttore Responsabile ASL IN..FORMA http://aslinforma.youspace.it/index.asp#

e

Dott.ssa Lucia Antonioli - Responsabile Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento di Prevenzione ASL Bergamo


 

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact