Tag Titolo Abstract Articolo
Pubblicato: 20/12/2013 11:10:00
Supporto Psicologico ASL
A Zanica uno sportello di aiuto per uscire dalla crisi
Al Consultorio di Zanica

L'Organizzazione Mondiale della Sanità, nella carta di Ottawa, recita “un altro aspetto fondamentale della promozione della salute è il riconoscimento della soggettività, ovvero che il modo di percepire la realtà da parte del soggetto influisce sul suo stato di salute” sottolineando che, ciascuno di noi può svolgere un ruolo attivo nella promozione del proprio e dell'altrui benessere. Numerose ricerche hanno dimostrato che la perdita del lavoro e la disoccupazione incidono sulla probabilità di contrarre malattie e disturbi quali: depressione, ansia, instabilità psichica, stress e sintomi conseguenti. Con la perdita del lavoro possono subentrare anche stravolgimenti nelle abitudini personali di vita, potenzialmente rischiose per la salute psichica e fisica, come: alcol, droghe, fumo, isolamento sociale e diminuzione dell'esercizio fisico. Inoltre, dal punto di vista psicologico l'integrazione sociale, ovvero la possibilità di riconoscersi positivamente nel proprio ruolo sociale, favorisce il prestigio e la sicurezza di sé e quindi l’incremento dell’autostima. Alla luce di ciò, si può comprendere come la perdita del lavoro condizioni e renda più fragile la nostra personalità. All’interno di questo quadro ambientale e personale s’inserisce il progetto promosso da ASL Bergamo, un servizio di supporto psicologico rivolto a disoccupati. La perdita del lavoro produce un disorientamento nell'idea di sé e nella percezione del proprio futuro, influenzando e destabilizzando la persona, a volte in maniera profonda, sul piano sia sociale sia psicologico. Spesso, di fronte alla perdita del lavoro si assiste ad una crisi di identità dovuta alla perdita di un ruolo sociale importante. Dopo una temporanea fase oscura di crisi personale, in cui si rimane increduli di fronte alla situazione, possono scattare due fasi: l’ansia e la speranza di trovare qualcosa di nuovo o il totale disinteresse appesantito dal senso di impotenza.
“Interiorizzare questa situazione di buio temporaneo, prenderne coscienza ed uscirne è possibile” – ci dice la dott.ssa Zanoletti, Psicologa del Servizio – “La crisi economica e lavorativa sembra travolga coloro che, identificandosi con il ruolo lavorativo ricoperto, rinunciano alla possibilità di governare la mente ed abbracciano pensieri negativi colorati di pessimismo e distruttività. Occorre ridimensionare il ruolo, fino a prima rivestito, perché il lavoro rappresenta una parte della vita. Possiamo scoprire, dentro di noi, la nostra forza segreta che consta nella capacità di re-inventarsi e trasformarsi”.
Proprio per questo, è stato attivato il servizio di supporto psicologico, in via sperimentale presso il Consultorio ASL di Zanica, nel territorio di Dalmine che è notoriamente ricco di imprese.
Se, in seguito all’evento traumatico della perdita del lavoro, riconosci un episodi di ansia, disorientamento, senso di impotenza, un calo di autostima accompagnato da tendenza all’isolamento, puoi confrontarti con la dott.ssa Zanoletti, esperta psicologa, disponibile per consulenze ogni mercoledì mattina dalle ore 8.30 alle ore 12.30, previo appuntamento telefonico al numero 035.4245546 o scrivere a nzanoletti@asl.bergamo.it .

Per ulteriori informazioni www.asl.bergamo.it sezione Supporto Psicologico.

dott.ssa Sabrina Damasconi

http://aslinforma.youspace.it/index.asp#

Fonte: ASL Bergamo
Seguici su
Rss
ASL In...forma Periodico di informazione dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bergamo ora ATS Bergamo Edizione 2017 - Periodico reg. Tribunale di Bergamo iscritto n°8/2012 in data 22 Febbraio 2012 Direzione e Redazione via Gallicciolli 4 - 24121 Bergamo tel. 035/385199 - e-mail: sabrina.damasconi@ats-bg.it Editore: Mara Azzi Direttore Generale ASL Bergamo - Direttore Responsabile: Sabrina Damasconi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione ASL BERGAMO
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact